Misteri 2012
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

I misteri del solstizio d'inverno Sol Invictvs

Andare in basso

idea I misteri del solstizio d'inverno Sol Invictvs

Messaggio Da Alaudae Gio 22 Dic - 10:13:01

I misteri del solstizio d'inverno  Sol Invictvs Mitra%20sol%20invictus-anteprima-400x482-545958

Arriva il solstizio d'Inverno: il piu' corto dell'anno, quello in cui le ore di luce sono nettamente inferiori alle ore di buio. Per i cultori di esoterismo e' un'alchimia di mistero e tradizione, il momento del passaggio del Sole attraverso la Porta degli Dei, una sorta di Natale laico, simbolo di una ripartenza spirituale e segno della sconfitta del male da parte del 'Sol Invictus'.

In fondo alle tenebre, e' il messaggio delle tavole celesti, c'e' ancora la Luce. La festa e' dedicata a San Giovanni Evangelista, che simboleggia la faccia di Giano che e' rivolta verso l'aurora e testimonia la forza della parola; quella del solstizio d'estate (24 giugno) e' invece dedicata a san Giovanni Battista di Gerusalemme.

In un antico rituale massonico si legge: "Il Sole, simbolo visibile dello spirito, si e' ritratto nelle caverne del settentrione. Le giornate si sono accorciate ed allungate le notti. Il dolore e' nelle nostre anime perche' il Sole e' calore, vita, luce. Noi fratelli ravvisiamo in questa rituale morte del Sole una fase della perenne lotta tra il bene e il male. Ma il nostro dolore e' temperato dalla certezza che il Sole, dopo la sua discesa agli Inferi, risalira' allo zenith della nostra coscienza".

Il solstizio d'inverno simboleggia proprio l'ingresso alla caverna, la transizione dal buio alla luce, dalla morte alla rinascita a differenza di quello estivo (24 giugno) che rappresenta l'uscita dalla caverna cosmica. Appartiene, in forme diverse, alla spiritualita' di tutte le religioni del mondo.

fonte adnkronos

Quell'avvenimento che in India si chiamava il mattino degli dei, inizio' ad essere celebrato ad esempio presso le costruzioni megalitiche di Stonehenge, in Gran Bretagna, di Newgrange, Knowth e Dowth, in Irlanda o attorno alle incisioni rupestri di Bohuslan, in Iran, e della Val Camonica, in Italia, gia' in epoca preistorica e protostorica.

Esso, inoltre, ispiro' il "frammento 66" dell'opera di Eraclito di Efeso (560/480 a.C) e fu allegoricamente cantato da Omero (Odissea 133, 137) e da Virgilio (VI° libro dell'Eneide). Quello stesso fenomeno, fu invariabilmente atteso e magnificato dall'insieme delle popolazioni indoeuropee: i Gallo-Celti lo denominarono "Alban Arthuan" ("rinascita del dio Sole"); i Germani, "Yule"' (la "ruota dell'anno"); gli Scandinavi "Jul" ("ruota solare"); i Finnici "July" ("tempesta di neve"); i Lapponi "Juvla"; i Russi "Karatciun" (il "giorno piu' corto")". Dopo il 21 dicembre la luce comincera' ad aumentare, anche se in modo ancora poco percettibile il giorno si allunghera'.

Questa fase veniva definita dagli ermetisti come trasmutazione dal nero al bianco. Da questa notte, il sole comincia ad allargare il suo cammino nel cielo e cio' equivale simbolicamente ad una rinascita.

fonte adnkronos
link
Alaudae
Alaudae
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Utente SuperAttivo Utente SuperAttivo : Utente Superattivo

Messaggio Personale La verità si sottrae all'evidenza
attraverso la sua inverosimilità.

Eraclito, 500 aC
Mio stato d'animo : perplesso

Animale Preferito : I misteri del solstizio d'inverno  Sol Invictvs Taiu0h
Il mio Sesso : Maschio
Segno Zodiacale : Sagittario Maiale
La mia forza : I misteri del solstizio d'inverno  Sol Invictvs 2vci68j

Messaggi : 14966
Età : 74
Netiquette : I misteri del solstizio d'inverno  Sol Invictvs WarnFull
Località : Roma
Nazione : Italia
Data d'iscrizione : 26.06.09
Punti : 27042

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.